E-book&Competence

PROGETTO DI FORMAZIONE E RICERCA

MISURE DI ACCOMPAGNAMENTO DELLE INDICAZIONI NAZIONALI

Si è tenuto mercoledì 12 marzo presso il Museo del Balì il primo incontro del progetto di formazione e ricerca “E-book & Competence” nato dall’accordo di rete del Circolo Didattico Fano San Lazzaro con altri Istituti del territorio al fine di realizzare quanto previsto dalla C.M.n° 22 del 2013 ed esplicitato dal Documento di Lavoro del Comitato Scientifico Nazionale.

Per approfondire:

PROGETTO E-BOOK&COMPETENCE

ACCORDO DI RETE

Circolare Ministeriale n. 22 del 26.08.2013

LINEE GUIDA PER L’ACCOGLIENZA E L’INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

Il 19 febbraio 2014 il Ministro della Pubblica Istruzione ha firmato il testo delle nuove“Linee guida per l’accoglienza e l’integrazione degli alunni stranieri” frutto di un lungo lavoro di raccolta ed elaborazione di dati ed esperienze effettuato dall’ufficio “Immigrazione, orientamento, e lotta all’abbandono scolastico” della Direzione generale per lo Studente del Miur. A otto anni di distanza dalla prima stesura esce il nuovo documento che guarda agli alunni con cittadinanza non italiana tenendo conto di uno scenario profondamente mutato, che ha richiesto di aggiornare le indicazioni operative per le scuole.

RACCONTARE AUSCHWITZ AI BAMBINI

Mercoledì 5 febbraio 2014 alle ore 16,30, presso la Biblioteca – Archivio Bobbato, sede dell’Istituto di Storia Contemporanea di Pesaro è stato presentato il libro
 “Eri sul treno per Auschwitz?”  Strumenti per raccontare la Shoah ai bambini, a cura di Donatella Giulietti.
L’appuntamento, conclusivo delle iniziative programmate  per il Giorno della Memoria 2014, rivestiva un interesse particolare poiché l’autrice è una docente del nostro Circolo, comandata da diversi anni presso l’Istituto di Storia di Pesaro.
Il volume nasce con l’intento di offrire ai docenti gli strumenti per la progettazione di percorsi di ricerca storico-didattica partendo da presupposti di ordine storiografico, pedagogico e metodologico- didattico e dall’analisi di nuovi linguaggi  che rendono possibile la “narrazione” della Shoah ai bambini.
Il testo raccoglie un lavoro di ricerca e sperimentazione ideato ed elaborato dalla sezione didattica dell’Iscop in collaborazione con le scuole primarie e secondarie di primo grado della provincia di Pesaro. Alla sperimentazione hanno partecipato le classi 3A e 3B, 5A e 5B della scuola Montessori, le classi 4A, 5A e 5B della scuola Corridoni a tempo normale, durante l’anno scolastico 2009-2010.
Per favorire l’incontro con storie così complesse, il percorso presenta una varietà di strumenti e linguaggi tra cui l’arte, i testi di letteratura per l’infanzia, il laboratorio storico con le fonti per ricostruirei vissuti di cittadini ebrei che hanno subito la discriminazione e la persecuzione razziale nazifascista. Si fa particolare riferimento alla vicenda di un bambino, Cesare Moisè Finzi, e ai componenti della sua famiglia che trovarono la salvezza rifugiandosi in alcune località del pesarese.
E proprio un incontro fra i bambini e Cesare Finzi concluse a Fano il 20 maggio 2010,presso la scuola Montessori, il percorso delle classi coinvolte.

AGGIORNAMENTO “NUVOLA”

MARTEDI’ 28 GENNAIO incontro di aggiornamento per l’utilizzo del software “Nuvola”, schede di valutazione on-line

LUOGO
Plesso Corridoni, viale Gramsci 3
ORARIO
dalle 15 alle 16,15 per i docenti delle scuole a tempo normale
dalle 16,30 alle 17,45 per i docenti delle scuole a tempo pieno

27 GENNAIO 2015 GIORNATA DELLA MEMORIA

27 GENNAIO 2015

E’IMPORTANTE RICORDARE? MA COME RICORDARE?

 

LEGGE n.211 (20 luglio 2000) 

Art.2

 

In occasione del “Giorno della Memoria” di cui all’articolo 1, sono organizzate cerimonie,iniziative,incontri e momenti comuni di narrazione dei fatti e di riflessione, in modo particolare nelle scuole di ogni ordine e grado, su quanto è accaduto al popolo ebraico e ai deportati militari e politici italiani nei campi nazisti in modo da conservare nel futuro dell’Italia la memoria di un tragico ed oscuro periodo della storia nel nostro Paese e in Europa e affinchè simili eventi non possano mai più accadere.

 

 

 

 

INCONTRI DI FORMAZIONE – RIFLESSIONE

a cura di Donatella Giulietti

Sede degli incontri: aula magna del Circolo Didattico Fano San Lazzaro – Viale Gramsci, 3 – Fano

1° INCONTRO  15 gennaio 2015, ore 16,30

“ I libri per l’infanzia che parlano della Shoah. Quale uso didattico in funzione della conoscenza storica?”

Presentazione di un modello didattico:

“Always remember me” di Marisabina Russo

Proposte di narrazioni in classe:

“L’albero della memoria. La Shoah raccontata ai bambini” di Anna e Michele Sarfatti

“Papà Weidt” di Inge Deutschkron

2° INCONTRO  26 gennaio 2015, ore 16,30

“Il laboratorio storico. L’uso delle fonti per ricostruire storie ”

Presentazione di un modello didattico:

“La storia della famiglia Finzi.  Da Ferrara a Fano: cronaca di una fuga”

NUOVE INDICAZIONI E CURRICOLO

Con il Decreto ministeriale 254 del 16.11.2012 il Ministro della Pubblica Istruzione ha emanato le Nuove Indicazioni Nazionali per il Curricolo della scuola dell’infanzia e del primo ciclo di istruzione.
Il Curricolo d’Istituto rappresenta il progetto culturale che i docenti costruiscono per gli alunni. È espressione della libertà di insegnamento e dell’autonomia scolastica ed esplicita le scelte della comunità scolastica e l’identità dell’istituto.
Alla luce delle Nuove Indicazioni che costituiscono il quadro di riferimento per la progettazione curricolare, il  Collegio dei Docenti del Circolo Fano-San Lazzaro, nella sua intera composizione di docenti di scuola dell’infanzia e primaria, suddiviso in dipartimenti, ha aggiornato il proprio Curricolo di Istituto individuando le abilità, gli obiettivi di apprendimento relativi ai campi d’esperienza e alle discipline, in linea con i traguardi per lo sviluppo delle competenze degli alunni, previsti dal documento nazionale.