TUTTA LA SCUOLA FESTEGGIA LA FINE DEL CARNEVALE

MARTEDI’ GRASSO ALLA RAGGI

I bambini della scuola primaria Decio Raggi di Fano festeggiano martedì grasso in musica ascoltando anche alcuni testi di Gianni Rodari musicati da Angelica e Davide Grilli ed Enzo Vecchiarelli

Tutto è iniziato nell’atrio della scuola….Finite le lezioni del mattino, subito dopo il pranzo, tutti gli alunni della Raggi hanno omaggiato la fine del carnevale cantando, recitando e ballando. Alcuni indossavano delle mascherine ed altri tenevano in mano o indossavano degli oggetti per far meglio capire il personaggio che volevano rappresentare. La classe prima ha recitato la poesia “Una maschera buffa”, la seconda la poesia “ Benvenuto carnevale”, la terza ha ballato “Viva la pappa col pomodoro dance”, la quarta ha recitato la poesia ”Carnevale è” ed ha ballato “La tarantella di carnevale” e la classe quinta ha recitato una poesia inventata prendendo ispirazione da quella del “ gioco del se” del grande poeta Rodari. Ogni bambino ha fatto una ricerca sulle varie maschere carnevalesche italiane e, in base alle particolarità caratteriali della propria maschera, ha inventato un verso che, unito a quelli dei compagni, ha formato una poesia. Trasferiti poi in palestra i bambini hanno festeggiato con musica dal vivo con il Duo Marcondirondero che con diversi strumenti, molti tipici di paesi lontani dall’Italia, ha musicato alcuni testi di Gianni Rodari. Alla fine dello spettacolo è emerso un insegnamento: la guerra è inutile! Un bellissimo pomeriggio alla Raggi che sicuramente gli alunni di quinta ricorderanno con tanta nostalgia!

                                                                     Giornalisti in erba della quinta

La poesia dei ragazzi di quinta: Se comandassero le nostre maschere